Siena, Giornata del diabete: Screening gratuiti alle scotte il 14 novembre

Sarà celebrata in tutto il mondo, il prossimo 14 novembre, la Giornata del Diabete, per informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di diagnosticare e, quindi, tempestivamente curare il diabete. Anche l’Aou Senese aderirà all’iniziativa con la UOC Diabetologia e Malattie Metaboliche dell’Aou Senese, diretta dal professor Francesco Dotta. I professionisti sanitari, coordinati dalla diabetologa Cecilia Fondelli, presidente della sezione Toscana della Società Italiana di Diabetologia, saranno a disposizione dei cittadini presso un punto informativo, al piano 1s dell’ospedale Santa Maria alle Scotte, tra l’edicola e il bar, per effettuare gratuitamente lo screening glicemico a tutte le persone interessate, dalle ore 9 alle 12.

Francesco Dotta

«Il diabete – spiega il professor Dotta – è una patologia complessa, caratterizzata dall’aumento dei livelli di glucosio nel sangue, che colpisce milioni di persone e determina un eccesso di morbilità e mortalità, se non adeguatamente trattato. La prevenzione e il trattamento precoce e personalizzato dei soggetti affetti da diabete mirano a prevenire sia le complicanze acute che quelle croniche che, a loro volta, incidono pesantemente nella vita dei soggetti interessati».
Secondo le stime dell’International Diabetes Federation (IDF) relative al 2021, 537 milioni di persone nel mondo sono affette da diabete mellito e, nel 2030, questo numero arriverà a 643 milioni. Inoltre, circa altri 500 milioni di persone nel mondo sono affette da ridotta tolleranza al glucosio, con un numero enorme quindi di soggetti che, nel breve o lungo termine, potranno sviluppare il diabete mellito. In Italia, in particolare, si stima che quasi 5 milioni di persone siano affette da questa patologia, con circa un altro milione che ne sono già affette e non lo sanno e con circa altri 4 milioni di persone che si trovano in una situazione di elevato rischio di sviluppo della malattia.

Cecilia Fondelli

«La giornata del diabete – aggiunge la dottoressa Fondelli – è stata istituita nel 1991 dall’IDF, insieme all’ Organizzazione Mondiale della Sanità e, a partire dal 2006, l’Organizzazione delle Nazioni Unite ha dichiarato che questa ricorrenza è una giornata ufficialmente riconosciuta perché il diabete rappresenta una priorità in senso socio-sanitario. Il tema della Giornata dell’anno 2022 è “Accesso alle cure” – prosegue Fondelli – tematica delicata e impegnativa per i vari Sistemi Sanitari, perché coinvolge gli aspetti formativi, terapeutici e tecnologici delle varie Strutture sia ospedaliere che territoriali, mirando a garantire le stesse possibilità ad ogni cittadino indipendentemente dalla sua area di residenza».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...