Siena, Chirurgia pediatrica: al via l’attività anche negli ospedali dell’Azienda Usl Toscana Sudest

Operativo l’accordo siglato nei mesi scorsi tra l’Azienda ospedaliero-universitaria Senese e l’Azienda USL Toscana sudest per l’attivazione di un percorso interaziendale per le prestazioni di chirurgia pediatrica, grazie all’alta specializzazione garantita dall’UOC Chirurgia Pediatrica dell’Aou Senese, diretta dal professor Mario Messina. Le prime prestazioni sono state effettuate in questi giorni negli ospedali di Nottola-Montepulciano-Valdichiana, Valdarno-Montevarchi, e, nei prossimi giorni anche Arezzo, da parte dei chirurghi pediatrici dell’ospedale Santa Maria alle Scotte e sono già state programmate le prime liste operatorie.
«Siamo davvero entusiasti di aver iniziato questa collaborazione – spiega il professor Mario Messina, che è anche direttore Dipartimento della Donna e dei Bambini Aou Senese –. C’è stata grande condivisione e supporto da parte dei colleghi dell’Asl. Il nostro obiettivo è collaborare insieme a vantaggio di tutti i bambini dell’Area vasta sudest che possono quindi essere operati negli ospedali più vicini al loro luogo di residenza. In sostanza siamo noi specialisti a spostarci, non più i bambini e le loro famiglie, evitando quindi anche situazioni di stress legate non solo alla preoccupazione per l’intervento ma anche al fatto di essere lontani da casa».
Il percorso, a cui collabora l’anestesista pediatrica dell’Asl Toscana sud est Cristina Navarra, prevede l’attivazione di una valutazione pre-operatoria con il chirurgo pediatrico dell’Aou Senese, che pone indicazione chirurgica durante la visita ambulatoriale che si svolge negli ambulatori delle sedi dell’Asl e che inserisce la proposta di intervento nella lista di attesa chirurgica del presidio dove si svolge la visita. La visita anestesiologica viene svolta negli ambulatori di anestesia pediatrica nel Day Hospital pediatrico dell’ospedale dove viene effettuato l’intervento chirurgico.
«Gli interventi chirurgici previsti dall’accordo – aggiunge Messina – sono quelli a bassa complessità perché quelli a più alta complessità continueranno ad essere effettuati direttamente presso la Chirurgia pediatrica dell’Aou Senese. Stabilita la modalità di ricovero ordinario o in Day surgery, il paziente viene accettato nel reparto di pediatria dell’ospedale dove verrà eseguito l’intervento. Il genitore potrà accompagnare il paziente in sala. In caso di imprevisti, complicanze o urgenze post intervento sono sempre disponibili i chirurghi pediatrici delle Scotte, anche in teleconsulto, e l’eventuale trasferimento verso la Chirurgia pediatrica senese».
«Sono molto contenta di questa nuova attività che viene sviluppata su Nottola, – dichiara la direttrice di Nottola Rosa La Mantia.- Rappresenta un’ulteriore aumento di offerta al territorio, in linea, tra l’altro, con la vocazione pediatrica del presidio. Oltre che all’Aous tutta, esprimo un grande ringraziamento al professor Messina per l’entusiasmo e la passione che sta dimostrando in questo progetto».
«La grande disponibilità tra specialisti a collaborare, – conclude il direttore del presidio ospedaliero Santa Maria alla Gruccia Patrizia Bobini, – favorirà la presa in carico dei pazienti di minore di età nella sede più vicina alla propria abitazione, un servizio migliorativo per il nostro ospedale che viene incontro alle esigenze delle famiglie dei piccoli pazienti del territorio».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...