Siena: Degrado, il Comune intensifica i controlli

Il Comune di Siena è pronto a intensificare i controlli per prevenire criticità sugli episodi di degrado in centro storico e non solo e anche su quelli che riguardano alcuni migranti e senzatetto che, nei giorni scorsi, hanno scelto di pernottare nella zona della stazione.

Stiamo monitorando la situazione da vicino – commenta l’assessore alla sicurezza del Comune di Siena Clio Biondi Santi – anche con la collaborazione delle autorità e delle forze dell’ordine, a cui chiediamo di attenzionare in maniera continua alcune aree in cui si sono evidenziate maggiori criticità, come fuori porta San Marco e la stazione, per dare un segnale di sicurezza a cittadini e residenti. La Polizia Municipale è allertata, nei limiti di legge e di competenza, per cercare di monitorare ancor più da vicino la situazione, che purtroppo si ripresenta con i mesi più caldi dell’anno. Si tratta di persone che non hanno fissa dimora, che in alcuni casi sono in attesa di documenti ufficiali e diventa complicato anche l’iter burocratico relativo al loro monitoraggio. Il Comune di Siena però intensificherà i controlli per quanto di sua competenza”.

Assistiamo a un fenomeno sociale – dichiara l’assessore al sociale del Comune di Siena Francesca Appolloni – di non facile soluzione. Per l’area fuori porta San Marco in passato si è trattato di persone prive di permesso di soggiorno o che attendono l’ottenimento di questi documenti. In altri casi, come avvenuto peraltro in altre zone della città anche nei mesi scorsi, anche se per fortuna si è trattato di pochi episodi sporadici, si tratta di persone senza fissa dimora che però rifiutano l’aiuto delle istituzioni e delle associazioni di volontariato. Con queste cercheremo nei prossimi giorni di capire meglio la situazione e di porci a disposizione, come sempre, per la soluzione di un problema che sta diventando annoso”.

Dobbiamo affrontare la questione – – sottolinea l’assessore al decoro urbano del Comune di Siena Silvia Buzzichelli – anche per una questione di decoro, pur con il rispetto delle persone e della dignità umana. Per quanto riguarda la zona di San marco, il Comune ha investito nell’area svariate decine di migliaia di euro soldi della comunità in un progetto a disposizione della comunità. Capiamo la condizione sociale delle persone che utilizzano quelli spazi per altri scopi, non certo quelli per cui quei luoghi sono stati riqualificati e sono manutenuti dal Comune, ma è necessario porre l’attenzione sulla fruibilità dell’area, che è adibita a spazio ludico e ricreativo per i bambini, di relax e riposo per gli anziani e che tale deve rimanere”.

Ufficio stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...