Siena: L’interrogazione di Micheli sugli ausiliari del traffico

Il consigliere Luca Micheli ha presentato nella seduta consiliare dello scorso 10 giugno, un’interrogazione sullo stato del servizio reso dagli Ausiliari del Traffico nell’organico della ex Siena Parcheggi, oggi Sigerico.

Micheli ha ricordato quanto l’Amministrazione, nell’elaborazione e progettazione del Piano di Mobilità, abbia più volte ribadito il ruolo strategico delle zone a rilevanza urbanistica e che a conferma di ciò, sono in corso lavori e interventi propedeutici per la predisposizione della segnaletica orizzontale e verticale dell’Aru n. 9 in Valli. E che da oltre un anno, come da risposta a una sua interrogazione in forma scritta, non risulta nella Sigerico nessun dipendente con qualifica di ausiliario del traffico e, quindi, non risultano violazioni accertate da parte di quest’ultimi.

Considerando che tra i compiti di tale figura c’è anche il controllo dei permessi Aru e quindi del corretto utilizzo delle aree di sosta, ha fatto presente che questo servizio, di competenza di Sigerico, ha lo scopo di impedire il parcheggio abusivo ai non aventi diritto e garantirlo a coloro che pagano diligentemente la tariffa e che giustamente pretendono di poter parcheggiare in prossimità delle loro abitazioni.

Visto che permane la necessità di assicurare ai cittadini delle zone Aru di parcheggiare vicino alle proprie abitazioni, Micheli ha chiesto se è ancora obiettivo della Giunta quello di disciplinare la sosta nelle Aru e, più in generale, di tutte quelle a parcheggio regolarizzato.

Il vicesindaco ha detto che sì, l’Amministrazione ha come obiettivo il rispetto delle regole e quindi del corretto utilizzo della sosta. Per questo Sigerico ha recentemente potenziato il personale addetto al controllo sul corretto utilizzo dei parcheggi,

Micheli si è dichiarato insoddisfatto spiegando che dal 15 marzo 2021 non ci sono gli ausiliari del traffico e questa mancanza non è di poco conto. E’ necessario che l’attuale Sigerico tuteli coloro che pagano una tariffa per un servizio che nessuno controlla da più di un anno. La società in questo modo ha permesso che la sosta fosse gratuita, per tutti. Concludendo che la Sigerico ha perso l’obiettivo della propria mission aziendale, ovvero quella della gestione dei parcheggi compresi quelli delle ARU per assecondare i capricci di questa amministrazione. Dal punto di vista politico si aspettava che una compagine di destra avesse a cuore il rispetto delle regole comprese quelle inerenti il traffico, invece come dimostra questa vicenda, coltiva altri interessi e persegue altri scopi.

 

 

Ufficio Stampa Comune di Siena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...