Siena: La Chirurgia Bariatrica dell’Aou Senese impegnata nella Live Surgery internazionale di Chirurgia Bariatrica e Metabolica e al XXIX congresso nazionale della SI.C.OB.

La UOSA Chirurgia Bariatrica diretta dal dottor Giuseppe Vuolo, afferente al Dipartimento di Scienze Chirurgiche, diretto dal dottor Marco Farsi, sarà impegnata nei prossimi giorni in un doppio appuntamento. Mercoledì 5 ottobre e giovedì 6 ottobre si tiene la Live Surgery internazionale di Chirurgia Bariatrica e Metabolica, giunta alla sua quinta edizione e per la prima volta si terrà una diretta di un intervento chirurgico bariatrico direttamente dalla sala operatoria dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese: «È un’iniziativa molto interessante per la chirurgia in generale e per la chirurgia bariatrica in particolare, anche perché sarà la sede per poter discutere di nuove procedure che necessitano di validazione – afferma il dottor Vuolo –. Abbiamo partecipato anche alle precedenti edizioni; per la prima volta, però, quest’anno trasmetteremo in diretta un intervento dalla nostra sala operatoria dell’ospedale Santa Maria alle Scotte. Sarà effettuato un intervento di bypass gastrico con associata plastica dei pilastri diaframmatici in paziente affetta da grave obesità e da ernia jatale. La procedura sarà eseguita dai miei collaboratori, il dottor Costantino Voglino, il dottor Andrea Tirone e la dottoressa Selenia Pirisinu, con l’anestesista, la dottoressa Rosita Morelli. Questa operazione sarà condotta in laparoscopia e trasmessa in diretta a tutti i centri che partecipano alla Live Surgery, italiani, europei ed internazionali».
La Live Surgery arriva in una fase di forte ripresa dell’attività chirurgica bariatrica, che aveva subito uno stop a causa della pandemia da Covid-19. «Il Covid ci ha messo in grande difficoltà – aggiunge il dottor Vuolo –. La diminuzione dei dati della pandemia e soprattutto la volontà della direzione aziendale di ripartire con tutte le attività ci ha consentito negli ultimi due mesi di tornare alla normalità, con dati numerici nettamente superiori a quelli degli anni precedenti per quanto riguarda il periodo estivo. Tutto ciò è stato possibile grazie anche all’impegno di tutti i colleghi protagonisti del percorso di preparazione del paziente bariatrico all’intervento chirurgico, ovvero gli endocrinologi, i dietologi, i radiologi e gli psichiatri. Sottolineo l’impegno del personale delle sale operatorie e delle corsie, e dei colleghi anestesisti guidati dal dottor Pasquale D’Onofrio, che ci stanno supportando in modo eccezionale, in un percorso di corretta preparazione del paziente che ci ha portato a ridurre fino quasi ad azzerare la necessità di ricovero post-operatorio in terapia intensiva».
Dal 6 all’8 ottobre infine, alla Tuscany Hall di Firenze, si terrà il XXIX congresso nazionale della SI.C.OB., la Società Italiana di Chirurgia dell’Obesità e delle malattie metaboliche, alla quale darà il suo contributo la UOSA Chirurgia Bariatrica dell’Aou Senese con un intervento dal titolo “Il punto di vista chirurgico per le linee guida ed i Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali”. «Si tratta del primo evento della SI.C.OB. in presenza dopo la pandemia, e ritrovarsi insieme dopo circa due anni ha un grande significato – conclude il dottor Giuseppe Vuolo – specie nel trattare tutti gli argomenti di grande interesse della chirurgia bariatrica, con particolare riguardo a ciò che la pandemia ha significato per un paziente obeso, con le difficoltà riscontrate e le linee da seguire per tutti i centri nella ripresa delle attività».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...