Siena: Uil Fpl risollecita l’Aous sulle graduatorie degli infermieri

Con la presente, la scrivente Organizzazione Sindacale Toscana Sud Est – Area Vasta Siena Arezzo Grosseto, interviene per l’ennesima volta, sulla questione della non applicazione della graduatoria di mobilità dell’Azienda Sanitaria Toscana Sud Est che ormai, dai contorni foschi, sta assumendo aspetti anche surreali, tanto da ricordare la serie televisiva “cold case” (casi irrisolti).

Abbiamo infatti più volte segnalato ed esposto la pesantissima situazione determinatasi a seguito della ritardata applicazione della graduatoria di mobilità dell’Azienda Sanitaria Toscana Sud Est, il cui bando è stato deliberato nel maggio 2019 e la relativa classifica stilata nel giugno 2020, senza che, sino alla data odierna, sia stata possibile applicarla, visti i ritardi dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Senese, ad accordare l’uscita del personale in graduatoria.

Non c’è infatti possibilità di riuscire a capire/sapere in quali tempi verranno lasciati “liberi” gli infermieri classificatisi nella graduatoria di mobilità esterna della Azienda Sanitaria Toscana Sud Est, per la quale è stato deliberato un accordo procedurale, sia dalla stessa Azienda Sanitaria, con Delibera del Direttore Generale del 28 maggio 2021, sia, in precedenza, dalla Azienda Sanitaria Ospedaliero Universitaria.

Questi/e professionisti/e, che attendono l’avvicendamento ormai da quasi un anno, sono donne ed uomini, padri, madri, coniugi, congiunti, ecc, che aspettano da tempo di riunificare le famiglie, e che, quindi, oltre ad un danno economico, hanno anche ricevuto un danno sociale, meritevole di essere portato a livelli giuridico legali a carattere risarcitorio.

Non riusciamo a capire cosa possa frapporsi, tra la doverosa applicazione di una procedura di mobilità, che promana da graduatoria scaturita da un pubblico avviso bandito da una Azienda Sanitaria Toscana Sud Est più di un anno fa e la consequenziale applicazione delle uscite in mobilità, utilizzando i dati previsionali in possesso che, in una Azienda Sanitario Ospedaliero Universitaria come quella Senese, devono essere sempre ed in ogni momento disponibili.

E questo, specialmente di fronte al fatto che ESTAR Toscana ha concluso le procedure per il Concorso da Infermieri per le Aziende Sanitarie della Regione Toscana, la relativa graduatoria è stata stilata, con i professionisti che stanno incominciando ad essere chiamati.

Inoltre, detta situazione sta indubbiamente comportando un disagio anche all’Azienda Sanitaria Toscana Sud Est che presumibilmente contava, al momento della pubblicazione dell’Avviso, nell’arrivo in tempi relativamente brevi di risorse infermieristiche, le quali sarebbero state, probabilmente, destinate sul “territorio aperto” e dove invece, da quello che ci risulta, si riscontrano disagi e criticità.

Lo ripetiamo: questa situazione non è accettabile, anche alla luce delle ripetute sollecitazioni effettuate dalla scrivente Organizzazione Sindacale, riguardo una “calendarizzazione” delle uscite.

Stando così le cose, vista la gravità del caso, saremo anche costretti ad interessare i livelli Sindacali ed Organizzativi superiori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...