Siena: La partecipazione di Siena alla rete dei Comuni sostenibili nell’interrogazione di Micheli (PD)

Nel consiglio comunale odierno si è discusso della partecipazione di Siena alla rete dei Comuni sostenibili in un’interrogazione del consigliere Luca Micheli (PD) riguardante il primo progetto europeo per misurare la coerenza delle politiche territoriali con il principio dello sviluppo sostenibile. Durante l’illustrazione in aula, Micheli ha premesso che <<l’Italia, nel 2015, insieme ad altri 193 paesi delle Nazioni Unite, ha aderito all’”Agenda 2030” per lo sviluppo green e che la stessa Università di Siena vi partecipa attraverso il Santa Chiara Lab>>. Il consigliere ha ricordato anche che <<il Comune di Siena e la sua provincia sono certificati dal 2011 “Carbon Neutral”, la prima ad aver ottenuto tale riconoscimento e che lo scorso 14 gennaio è stata presentata la Rete dei Comuni Sostenibili (ALI) assieme all’associazione Città del Bio e alla società di servizi Leganet con il fine di raggiungere i 17 obiettivi di sostenibilità che costituiscono l’Agenda 2030, traducendo così a livello locale il BES (benessere equo e sostenibile)>>. Alla luce di tutto questo Micheli ha quindi chiesto se <<l’Amministrazione intenda partecipare alla rete dei Comuni sostenibili e se questo sia compatibile con l’aggiudicazione del bando “Mediaree” di ANCI con la proposta “#NextGenerationSiena”. Inoltre se ci sia la volontà di specificare nel D.U.P. i progetti e le azioni necessari per migliorare, anno dopo anno, gli indicatori di sostenibilità previsti dall’Agenda, traducendo in concreto le indicazioni della Commissione Europea e ottenere le dovute certificazioni sulle politiche di sviluppo>>. Nella risposta l’assessore all’Ambiente Silvia Buzzichelli ha spiegato che <<stiamo valutando l’opzione di partecipare a questa iniziativa in virtù del fatto che gli uffici sono già impegnati in numerosi bandi e progetti, in alcuni casi già collegati all’Agenda 2030>>. L’assessore ha dunque citato <<Urbinat che è focalizzato sul quartiere di Ravacciano e che prevede tra le sue azioni la rigenerazione urbana e la progettazione partecipata in ambiti come la sostenibilità ambientale e l’arte>>. Tornando alla rete dei Comuni sostenibili ha ricordato che <<uno dei promotori è Asvis e noi siamo già dentro attraverso la fondazione Mps con cui collaboriamo e abbiamo in corso il bando Mosaico, insieme anche all’Università di Siena, che punta sulla Carbon Neutrality e sulla viabilità sostenibile. E questi sono altri punti che riguardano l’Agenda 2030>>. Buzzichelli ha poi aggiunto che <<Siena è capofila del progetto NextGeneration, un’opportunità molto importante offerta da Anci che offre servizi gratuiti a disposizione dell’amministrazione e di altri comuni per una formazione e un confronto sull’Agenda 2030>>. Alla luce dei numerosi bandi e progetti a cui l’amministrazione sta lavorando, <<stiamo valutando – ha proseguito – se aderire alla rete dei Comuni sostenibili per evitare di gravare ulteriormente sugli uffici di competenza e non frammentare la forza lavoro con il rischio di non portare a termine in modo adeguato i tanti progetti in corso>>. Micheli si è detto <<parzialmente soddisfatto della risposta>> e aggiunto: <<Capisco che ci siano numerosi progetti in atto relativi all’Agenda 2030 ma, d’altronde, è anche vero che la sostenibilità è uno dei pilastri del PNRR discusso in questi giorni in Parlamento ed è un punto fondamentale per l’Italia e per una città come Siena, non tanto per dire quanto siamo bravi, ma come volano anche per lo sviluppo del turismo sostenibile.>>. Micheli, ha fatto presente <<che la regione Friuli Venezia Giulia ha istituito un corso di formazione per declinare localmente attraverso la redazione del D.U.P. gli obiettivi dell’agenda 2030>>. Pertanto ha chiesto di accogliere la sua richiesta <<entrare nella rete dei Comuni sostenibili, anche in considerazione dell’apporto che può arrivare dall’Università di Siena attraverso il Santa Chiara Lab, un’eccellenza in questo campo, che può dare aiuto concreto e consulenza per raggiungere i 17 obiettivi che la Rete dei comuni sostenibili si pone e migliorare la qualità della vita dei senesi>>.

Ufficio Stampa Comune di Siena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...